Domenica 22 gennaio – Manocalzati

8-gennaiomariano-rigillo 8-gennaiosbeglia-zamuner

CASTELLO DI SAN BARBATO

Ore 17:00 Convegno “Fiano Fiano, quale futuro?”

Focus sui vini e gli altri protagonisti della filiera agroalimentare e sull’ospitalità in Irpinia.
Interverranno, moderati da Annibale Discepolo e dopo i saluti di Lucio Tirone, sindaco di Manocalzati, Rosa D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania; Francesco Alfieri, Consigliere del Presidente della Regione Campania per Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca; Piero Mastroberardino, presidente Istituto Grandi Marchi, Salvatore Loffreda, Direttore Coldiretti Campania; Oreste La Stella, presidente Camera di Commercio Avellino; Sandro Strumia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali – Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”; Giuseppe Silvestri, Presidente Unpli Avellino; Franca De Filippis de “La Pergola” di Gesualdo; Angelo Maglio, Agronomo e sommelier Ais.

 
Ore 18.30 Concerto/reading NATALE E AMORE

MARIANO RIGILLO, voce recitante

ANNA TERESA ROSSINI, voce recitante

EMILIA ZAMUNER, voce

MARIA SBEGLIA, pianoforte

Spettacolo intenso e divertito che Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini, insieme con Maria Sbeglia (pianoforte) e Emilia Zamuner (canto) conducono sul delicato filo di una memoria che da letteraria e musicale diventa di volta in volta memoria di vita ed esplorazione di sentimenti. Un vortice dolce ed emozionante, che ci accompagna ad un leggero, ironico e sorridente incontro con noi stessi». Ma anche un omaggio al Natale, per evocarne le atmosfere, attraverso alcune delle più belle poesie …e a rendere ancora più intensa la lettura di Mariano Rigillo, grande interprete della tradizione teatrale italiana classica e contemporanea, e della sua compagnia Anna Teresa Rossini ci sarà la musica di Maria Sbeglia che, insieme alla straordinaria voce di Emilia Zamuner, affronterà un raffinato programma di brani, dai classici napoletani alle emozioni del jazz.

MARIANO RIGILLO, napoletano, si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma e ha come primi maestri Orazio Costa e Sergio Tofano. Dopo il diploma, nella seconda metà degli anni’60, si afferma come uno dei più promettenti interpreti teatrali, convincente sia nel repertorio classico (Seneca, Giordano Bruno, Shakespeare, Goldoni) che moderno (Bertolt Brecht, Giuseppe Patroni Griffi). Proprio con Patroni Griffi si mette in luce con  Napoli, notte e giorno  e  Napoli, chi resta e chi parte  e debutta al cinema in  Metti una sera a cena  (G.Patroni Griffi, 1969). Vincitore di numerosi premi, calca da decenni i palcoscenici di tutta Italia.

ANNA TERESA ROSSINI ha lavorato nel cinema ha lavorato al fianco di Massimo Troisi nel film del 1991 Pensavo fosse amore invece era un calesse, mentre in televisione è apparsa nella miniserie televisiva College e nella serie Rex. In teatro ha debuttato nel 1969, dopo aver completato l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, nell’Orlando furioso diretto da Luca Ronconi. È stata da allora interprete di lavori sia drammatici che brillanti. In teatro lavora anche accanto al suo compagno Mariano Rigillo (2009, Buongiorno contessa, Romolo il Grande, di Friedrich Durrenmatt), Questa sera si recita a soggetto di Luigi Pirandello (2012) accanto al quale ha interpretato anche il film del 2004 Le Grandi Dame di Casa d’Este.

EMILIA ZAMUNER, nata a Napoli nel 1993, sin da piccola dimostra grandi doti musicali. Ha frequentato la scuola di Teatro del Teatro delle Palme di Napoli, partecipando alla messa in scene del musical “Notre Dame de Paris”. Ha collaborato con diversi musicisti tra cui Marcio Rangel, Marco Sannini, Giulio Martino, Francesco D’Errico, Gianni Conte, Carlo Lo Manto, Andrea Rea, Achille Succi, Danilo Blaiotta, Alessandro Castiglione ecc. Dal 2011 insieme alla madre Maria Sbeglia, pianista, porta avanti un progetto che fonde musica classica , Jazz e musical che le ha viste presenti in numerosi festival italiani.

MARIA SBEGLIA, si è diplomata al Conservatorio “S.Pietro a Majella “di Napoli con il Maestro Massimo Bertucci e la pianista Annamaria Pennella, diplomandosi con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Si è perfezionata con il Maestro Aldo Ciccolini. E’ vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Ha effettuato Tournée in Jugoslavia, Polonia, Bulgaria, Germania, Svizzera. E’ docente presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Ha collaborato con diversi artisti tra cui Bruno Canino, Orazio Maione, Filippo Zigante, Arturo Bonucci, Ilie Jonescu, Mariano Rigillo, Cicci Rossini, Marco Zurzolo, Gianni Conte ecc.

 

Ore 19:30 Degustazione

con protagoniste alcune delle eccellenze del terroir irpino: dai vini del Consorzio di Tutela dei Vini d’Irpinia, ci sarà il saluto del presidente Stefano Di Marzo a quelli di D’Antiche Terre e Historia Antiqua (Manocalzati), Ventitre’Filari e Tenuta Ciampi (Montefredane); dai formaggi di Carmasciando (Guardia Lombardi) ai Salumi d’Irpinia di Luigi Giovanniello di Trevico, ai prodotti del Caseificio del Principato (Montoro), dalla cipolla Ramata di Montoro di Gb Agricola ai dolci firmati DolciArte di Carmen Vecchione di Avellino e Antica Pasticceria Vignola di Solofra; l’olio di F.A.M. di Venticano, le birre artigianali di Frieden Beer di Montefredane, i liquori artigianali dei Padri Benedettini dell’Abbazia di Montevergine.